Susumaniello: Un Tesoro del Salento

Il vitigno Susumaniello, gioiello enologico del Salento, è un varietà autoctona che sta riscuotendo un meritato riconoscimento per la qualità e l’unicità del vino che produce. In questo articolo, esploreremo la storia affascinante di questo vitigno, le caratteristiche distintive dell’uva e del vino che ne deriva, e suggeriremo gli abbinamenti gastronomici ideali per esaltarne i sapori.

Storia del Susumaniello: Radici nel Tempo

Origini Antiche e Rinascita Moderna

Il Susumaniello, il cui nome deriva dal termine dialettale “somarello” o “asino”, per la sua produttività elevata nei primi anni di vita della pianta, ha radici storiche nel territorio salentino. Sebbene abbia rischiato l’estinzione, negli ultimi decenni ha conosciuto una rinascita grazie agli sforzi di viticoltori appassionati e istituti di ricerca, che hanno riconosciuto il suo potenziale enologico unico.

Il Susumaniello nella Storia Vinicola del Salento

Questo vitigno ha giocato un ruolo cruciale nell’economia agricola del Salento per secoli. Originariamente utilizzato principalmente in blend, il Susumaniello è stato recentemente rivalutato e prodotto come vino monovarietale, rivelando così le sue qualità eccezionali.

Caratteristiche del Vitigno e del Vino

L’Uva: Profilo e Peculiarità

L’uva Susumaniello si distingue per i suoi acini di medie dimensioni, di colore blu-nero intenso. Questa varietà è conosciuta per la sua maturazione tardiva e per la sua capacità di produrre vini dal colore profondo, quasi inchiostro, con una struttura tannica robusta e un’acidità equilibrata.

Il Vino Susumaniello: Aroma e Gusto

Il vino ottenuto dal Susumaniello è apprezzato per il suo profilo aromatico complesso, che spazia da note di frutti rossi maturi a sfumature di spezie e erbe mediterranee. Al palato, il vino rivela una straordinaria armonia tra potenza e eleganza, con una lunga persistenza gustativa.

Abbinamenti Gastronomici Consigliati

Il Susumaniello a Tavola: Combinazioni Perfette

Il vino Susumaniello si abbina splendidamente con piatti della tradizione salentina e mediterranea. È ideale con carni rosse, selvaggina, piatti a base di funghi e formaggi stagionati. La sua struttura e complessità lo rendono perfetto anche per accompagnare piatti speziati e saporiti.

Conclusione: Il Susumaniello, un Vitigno da Riscoprire

In conclusione, il Susumaniello è un vitigno che racchiude la storia e le tradizioni del Salento, offrendo un vino di straordinaria qualità e carattere. La sua riscoperta e valorizzazione rappresentano un capitolo importante nella storia vinicola italiana, un esempio di come la passione e la dedizione possano portare alla rinascita di un tesoro enologico quasi dimenticato.

Volete saperne di più?

Scriveteci e seguiteci su Facebook, Instagram, Pinterest e LinkedIn.

0
Would love your thoughts, please comment.x
0
Carrello